Didattica Distanza: Audio, Guida agli Strumenti

Didattica a distanza: guida all’acquisto per gli strumenti audio necessari

In questo articolo voglio darvi alcuni consigli per prodotti che potete acquistare e che sono indicati per la didattica a distanza. I criteri con cui li ho selezionati sono sostanzialmente

  • rapporto qualità prezzo
  • comodità di utilizzo
  • facilità di configurazione

Ho deciso di proporre alcune soluzioni diverse raggruppando in base alla fascia di prezzo e alla semplicità alcune configurazioni per un audio efficace durante le videolezioni o le registrazioni in genere.

Una cosa fondamentale da sapere è che in una videoconferenza non è possibile utilizzare le casse del computer e un microfono. Se si dovesse fare si riscontrarebbe un grosso problema dato dal fatto che l’audio delle casse entrerebbe nel microfono che a sua volta lo rimanderebbe nelle cuffie, creando un loop che porterebbe a suoni distorti sempre più forti e renderebbe impossibile la conversazione.

Configurazione 1: cuffie in-ear, simili a quelle del telefono. microfono integrato

Questa soluzione è parecchio comoda perchè consente di utilizzare un auricolare simile a quello del telefono e sfruttare il microfono incorporato per avere audio e video di qualità accettabile.

Esistono numerose tipologie di questo tipo di accessorio, vi propongo due soluzioni che sono a mio avviso efficaci ed allo stesso tempo economiche.

collegamento con filo

Se avete la possibilità di stare ad una scrivania la soluzione con il collegamento via cavo all’uscita microfono del vostro computer fisso o portatile, sicuramente questa soluzione è la più immediata. L’investimento sta sotto ai 10 euro mediamente e non dovete cercare particolari caratteristiche, tutti i modelli sono sostanzialmente affini per qualità, e mediamente consentono di gestire anche ore di videolezione senza particolari problemi. Io stesso nelle mie live, che potete trovare sul mio canale twitch, utilizzo spesso un modello di cuffiette con filo e microfono integrato come queste:

Esiste anche un equivalente in bianco:

Qualora questi modelli non dovessero essere disponibili o di vostro gradimento, su Amazon è possibile trovarne una vasta scelta.

Collegamento senza fili

Ovviamente esistono modelli di cuffie che consentono un collegamento senza fili, tipicamente con bluetooth.

In questo caso dovrete possedere un ricevitore blutooth nel vostro sistema operativo, in alternativa, se le cuffie non fossero dodate di ricevitore, potrete acquistarne uno da inserire in una porta USB del vostro computer per pochi euro.

La fascia di prezzo per questo tipo di dispositibi oscilla tra i 15 e i 30 euro. Personalmente ho utilizzato con soddisfazione le cuffie bluetooth della AUkey:

Personalmente eviterei le cuffie separate perchè c’è sempre il rischio di avere poi una qualità del microfono bassa visto che il microfono deve stare il più possibile vicino alla bocca per avere una qualità buona. Ricordiamoci sempre che è necessario poter parlare con un tono di voce normale o basso per non stancarci e se il microfono è lontano dovremo alzare la voce rendendo gracchiante la stessa per chi ci ascolta.

Microfono e cuffie separati

microfono lavalier

Questo tipo di microfono si aggancia ad un indumento e consente di posizionarlo vicino alla bocca, è di solito venduto con un cavo di un paio di metri per cui può essere utilizzato anche con uno smartphone (ma controllare sempre perchè non tutti sono compatibili).

Io posseggo questo modello e lo ho utilizzato per molto tempo per le live:

Ne esistono anche di modelli più diversi e altrettanto validi, li potete trovare nella selezione di Microfoni Lavalier su Amazon.

microfono da tavolo

In questa soluzione abbiamo un microfono da poggiare sul tavolo o fissare ad un braccio e cuffie che possono essere sia del modello visto sopra che di cuffie più grandi che coprono tutto l’orecchio.

Il microfono da tavolo più semplice da utilizzare è quello con uscita USB. Andrà semplicemente collegato al computer per poterlo utilizzare.

Personalmente consiglierei uno di questi modelli:

Ci sono anche moltissimi altri modelli altrettanto validi, nella sezione di Microfoni USB da scrivania

Per quel che riguarda le cuffie penso che la scelta debba ricadere su cuffie che possano garantire una ottima qualità sonora e che consentano sia un collegamento con il jack oltre che via bluetooth.

Io posseggo questo modello:

ma ovviamente potete trovare tantissimi altri modelli validi con prezzi in un range accettabile nella selezione di Cuffie Bluetooth Over Ear

conclusioni

Detto questo non c’è che l’imbarazzo della scelta, lo so bene. Il mio consiglio personale è quello di fare la scelta più economica e che ci consenta poi di lavorare al meglio. Personalmente per fare didattica a distanza da scuola preferisco le cuffiette con microfono integrato e filo, mentre per casa, microfono da scrivania senza dubbio.

Prof. Andrea Pollini
Prof. Andrea Pollini
Docente di Ruolo Informatica (A41) Docente Universitario corso di Sistemi Operativi e Architettura degli Elaboratori

Matematico e Informatico. Ammiro il mondo, penso e immagino un futuro di innovazione. Mi adopero per formare alla creatività e all’imprenditorialità le nuove generazioni. Risolvo problemi complessi per le aziende.

Related